Patrick Marini

ottobre 2, 2006

La Città Felice di Richard Rogers

Filed under: Mondo che cambia, Pillole, Urbanistica — π@3κ @ 12:21 pm
Annunci

settembre 15, 2006

Guardare avanti significa imparare dal passato, crescere nel presente e progettare il futuro

Filed under: Architettura, Pillole, Urbanistica — π@3κ @ 8:49 am

http://www.eugeniobenetazzo.com/

luglio 30, 2006

La Città e il diritto alla Natura – 1930

Filed under: Inquinamento luminoso, Pillole, Urbanistica — π@3κ @ 5:03 pm

Chicago Jens Jensen architetto del paesaggio di Chicago
( Dybbøl, Slesvig, Denmark 1860, Ellison Bay in Door County, Wisconsin 1951)

«Chiunque ha diritto a una casa dove il sole, le stelle, i campi aperti, i grandi alberi e i fiori siano liberi di impartire un’indisturbata lezione di vita».

“everyone is entitled to a home where the sun, the stars, open fields, giant trees, and smiling flowers are free to teach an undisturbed lesson of life.”

Globalizzazione – 2006

Filed under: Mondo che cambia, Pillole, Urbanistica — π@3κ @ 1:03 pm

Zygmunt Bauman (Poznan 1925) sociologo

“Si può riformulare il vecchio detto secondo cui sono gli uomini a sparare, ma è Dio a decidere dove indirizzare le loro pallottole: contadini e cittadini lancino pure i loro missili – saranno i mercati globali a portarli a destinazione.”
(Vita Liquida, Editori Laterza 2006, p. 72) 

Sopravvivere nel mondo moderno

Filed under: Mondo che cambia, Pillole — π@3κ @ 12:44 pm

Ralph Waldo Emerson (Boston 1803, Concord 1882) saggista, filosofo e poeta.

“Pattinando sopra il ghiaccio sottile, la nostra speranza di salvezza sta nella velocità”

luglio 28, 2006

Possibile, non possibile

Filed under: Pillole — π@3κ @ 2:19 pm

” Se un vecchio e famoso scienziato dice che e possibile ha , con ogni probabilità, ragione. Se dice che non é possibile ha, con ottima probabilità, torto.”
C.Clarke:

luglio 23, 2006

“Doveva esistere il caos perchè potesse nascere una stella”

Filed under: Architettura, Pillole — π@3κ @ 8:23 am

Friedrich Nietzsche (Lützen 1844, Weimar 1900)

“Sappi ciò che dici, ma non dire tutto ciò che sai”

Filed under: Architettura, Pillole — π@3κ @ 8:15 am

Mathias Claudius (Reinfeld, Holstein 1740, Hamburg 1815)

luglio 18, 2006

Architettura e natura – 1570

Filed under: Architettura, Palladio, Pillole — π@3κ @ 3:09 pm

Andrea Palladio (Padova 1508, Maser 1580)
I Quattro Libri dell’Architettura, in Venetia, Appresso Dominico de’ Franceschi. 1570 

Dico adunque, che essendo l’Architettura (come ancho sono tutte le altre arti) imitatrice della Natura; niuna cosa patisce, che aliena et lontana sia da quello, che essa Natura comporta.

I Quattro Libri dell'Architettura, I, XX De Gli Abusi, pag 51

“Diligite iustitiam qui iudicatis terram” – 1337/39

Filed under: Arte, Pillole, Urbanistica — π@3κ @ 2:51 pm

Allegoria del buon governoAmbrogio Lorenzetti (Siena 1285-1348)

Allegoria del Buon Governo
1337-39,  Palazzo Pubblico di Siena

contrapposta all’Allegoria del Cattivo Governo da un lato, con gli effetti che esso produceva (carestia, assassini, saccheggi, violenza, povertà, ecc.), l’Allegoria del Buon Governo rappresenta i suoi benefici effetti (città prospere, campagne coltivate, benessere, ricchezza, gioia, etc.).
Solo se l’amministrazione della cosa pubblica avviene su principi di giustizia sociale, il popolo trae beneficio dal governo pubblico.

luglio 12, 2006

La bellezza: un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà

Filed under: Paesaggio, Pillole, Urbanistica — π@3κ @ 6:27 am

“Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà. All’esistenza di orrendi palazzi sorti all’improvviso, con tutto il loro squallore, da operazioni speculative, ci si abitua con pronta facilità, si mettono le tendine alle finestre, le piante sul davanzale, e presto ci si dimentica di come erano quei luoghi prima, ed ogni cosa, per il solo fatto che è così, pare dover essere così da sempre e per sempre. È per questo che bisognerebbe educare la gente alla bellezza: perché in uomini e donne non si insinui più l’abitudine e la rassegnazione ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore.”

PEPPINO IMPASTATO (1948–1978, Viene assassinato il 9 maggio , qualche giorno prima delle elezioni e qualche giorno dopo l’esposizione di una documentata mostra fotografica sulla devastazione del territorio operata da speculatori e gruppi mafiosi: il suo corpo è dilaniato da una carica di tritolo posta sui binari della linea ferrata Palermo-Trapani).

luglio 10, 2006

I bambini annunciano il futuro – 1997

Filed under: Mondo che cambia, Pillole — π@3κ @ 7:55 pm

Carlo Pagliarini (Sant’Ilario d’Enza 1926 – Roma 1997)

«(…) il futuro appartiene ai bambini e questo è un dato inconfondibile. Non viene però riconosciuto che i bambini annunciano il futuro e possono contribuire a renderlo migliore subito!»

il degrado dell’ambiente

Filed under: Mondo che cambia, Pillole — π@3κ @ 7:51 pm

Dalai Lama

“Appare sempre più chiara la responsabilità degli uomini nel degrado dell’ambiente e nella comparsa di nuove malattie”

La città ideale

Filed under: Pillole, Urbanistica — π@3κ @ 4:59 pm

Frank Lioyd Wright (1867-1959)

“La città ideale è quella in cui un bambino che si perde non ha paura”

“Il brutto nasce dalla volontà di abbellire”

Filed under: Architettura, Pillole — π@3κ @ 4:56 pm

Eugene Delacroix (1798-1863)

luglio 7, 2006

I problemi del mondo

Filed under: Mondo che cambia, Pillole — π@3κ @ 3:23 pm

Dalai Lama  

“ I problemi del mondo ci coinvolgono tutti e ci rendono tutti responsabili. Dobbiamo agire, operare con gli altri, discutere dei problemi, stimolare chi può decidere a operare in modo positivo”

Architettura partecipabile

Filed under: Architettura, Pillole, Urbanistica — π@3κ @ 2:54 pm

Giancarlo de Carlo 

…”Per uscire dalla sterile situazione di isolamento in cui si trova l’architettura, è importante che la gente partecipi ai processi di trasformazione delle città e dei territori ma è anche importante che la cultura architettonica si interroghi su come rendere l’architettura intrinsecamente partecipabile o, in altre parole, come cambiare le concezioni, i metodi e gli strumenti dell’architettura perché diventi limpida, comprensibile, assimilabile: e cioè flessibile, adattabile, significante in ogni sfaccettatura.”

marzo 2, 2000

Futuri passati e futuri possibili: bambini e progettazione partecipata – 2000

Filed under: Pillole, Urbanistica — π@3κ @ 1:43 pm

L’autore è il noto City Planner Raymond Lorenzo e la sua esperienza che letta a distanza di tempo fa ancor più riflettere…. come aveva ragione!

…..In particolare, credo che tutto stia accadendo troppo velocemente. Le leggi cambiano, ma alle istituzioni e alle persone ci vuole tempo per trasformare i propri valori e comportamenti. I saggi buddisti ci ammoniscono che il migliore modo per andare più in fretta è rallentare. Questo è vero non solo per la mobilità urbana ma, soprattutto, per l.evoluzione culturale. …

… Nel nostro caso la speculazione di pochi ha inflitto ferite profonde un po’ ovunque senza dare tempo di riflettere sulla gravità dei danni che avrebbe provocato. Fermiamo dunque quello che si può fermare e seguiamo l’ammonimento dei saggi buddisti! …

scarica l’articolo in formato .pdf (254 KB)

luglio 2, 1960

“Il meno è il più”

Filed under: Architettura, Pillole, Van der Rohe — π@3κ @ 2:14 pm

Mies van der Rohe (1886-1969)

Blog su WordPress.com.