Patrick Marini

luglio 11, 2006

Solomon R. Gugghenheim Museum 1943-46, 1955-59

Filed under: New York, Wright, Zevi — π@3κ @ 5:27 pm

Frank Lloyd Wright (1867-1959)
Gugghenheim
Invariante sesta del linguaggio moderno: lo spazio temporalizzato, vissuto, socialmente fruito, atto ad accogliere ed esaltare gli eventi. Coinvolte nello spazio temporalizzato, le prime cinque invarianti assumono nuovo spessore. L’elenco ne è la premessa. L’asimmetria e le dissonanze, connotati indispensabili, perché davanti ad un edificio simmetrico non ci si muove, lo si contempla e basta. L’antiprospettiva, altra conseguenza; temporalizzare significa spostare il punto di vista senza tregua. La metodologia scompositrice e le strutture in aggetto sono strumenti diretti a temporalizzare, frammentano la scatola, ne addentano gli angoli. (Bruno Zevi “Il Linguaggio Moderno dell’Architettura, guida al codice anticlassico” piccola biblioteca Einaudi 214, 1979) 
Gugghenheim Guggenheim

Annunci

Pauson House – 1939

Filed under: Architettura, Wright — π@3κ @ 1:01 pm

Frank Lloyd Wright (1867-1959)
i restiPhoenix, Arizona (5800, Grange Rd.). Distrutta da un incendio. Massicci bastioni in ” cemento del deserto “, sovrastruttura in legno, vetro e tela, come a Taliesin West. Nel suo risultato profondamente plastico, era un capolavoro di questo periodo, afferma Henry-Russell Hitchcock. Dopo l’incendio del 1942, resta soltanto un grande ammasso murario che spicca sul cielo con un profilo più bello di quello che la casa stessa presentava quand’era intatta, giudica Peter Blake. Le fonti d’ispirazione? Siamo in Arizona. Ritorno al primitivo, ma rigetto di ogni primitivismo ideologico di marca illuminista. La favola del buon selvaggio appare remota ed ostile. Così quella delle innumeri «comuni» puritane e fourieriane sempre riaffioranti nel costume americano. Niente Rousseau, niente Fourier. Semmai, si potrebbe parlare di Einstein e di Freud, tradotti in chiave ottimistica, di esplosiva esistenzialità.

Frank Lloyd Wright – Bruno Zevi – Zanichelli 1979

Vedi altre immagini

Blog su WordPress.com.