Patrick Marini

luglio 22, 2006

Blade Runner – 1982

Filed under: Arte, Formazione, Mondo che cambia, Urbanistica — π@3κ @ 1:04 pm

di Ridley Scott

LOS ANGELES, NOVEMBER 2019 .. Roy: I’ve seen things you people wouldn’t believe. Attack ships on fire off the shoulder of Orion. I watched C-beams glitter in the dark near Tannhäuser Gate. All those moments will be lost in time like tears in rain. Time to die.
brunner3.jpg

brunner.jpg

i corridoi fra i grattacieli, i luminosi neon rossi, i mix di imbottiture anni Quaranta e lo splendore high-tech giapponese descritti da Syd Mead, che ha visualizzato il futuro nel film, come “un labirinto di dettagli meccanici che coprono un’architettura poco riconoscibile producendo una sovrapposizione di stili ….. retro-deco” – è perfettamente postmoderna e inibirà qualsiasi descrizione successiva del futuro.

 

Annunci

Lascia un commento »

Non c'è ancora nessun commento.

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: